Ripartizione spese di riscaldamento

Post 467 of 980

Ripartizione spese di riscaldamento-

Molto spesso la ripartizione delle spese relative al servizio di riscaldamento è fonte di conflitti all’interno del condominio.

Generalmente, i regolamenti di condominio contengono le norme che attribuiscono ad ogni unità immobiliare la percentuale di ripartizione delle spese per il servizio di riscaldamento, cioè le tabelle millesimali apposite, e stabiliscono le spese che sono a carico dei fruitori del servizio e quelle che sono a carico di tutti i condomini.

e tabelle millesimali apposite, e stabiliscono le spese che sono a carico dei fruitori del servizio e quelle che sono a carico di tutti i condomini.e dovrebbero essere predisposte in base a calcoli che garantiscono che ciascun vano immobiliare raggiunga la temperatura minima stabilita dalla normativa.

La normativa vigente in materia di riscaldamento negli edifici condominiali, a partire dalla L. 10/91, si è mossa nel segno del risparmio energetico e della contabilizzazione differenziata dei consumi di calore. La normativa prevede l’utilizzazione di contatori interni a ciascuna unità immobiliare in modo da permettere la contabilizzazione e la ripartizione dei costi sostanzialmente in due voci: i costi fissi, che dovrebbero gravare su tutti, e i costi variabili che dovrebbero essere suddivisi in base al consumo individuale.

Tags: , , , , , , , ,