Polis Energia e Anapic insieme per una gestione efficiente delle utenze energetiche condominiali

Post 26 of 1184

Introducendo una tariffa unica per i 12 mesi di fornitura si agevola l’attività dell’amministratore e si aiutano i condòmini, sottolinea la presidente Anapic Lucia Rizzi

<<< Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus >>>

In una nota Polis Energia e Anapic (Associazione nazionale degli amministratori professionisti immobiliari e condomìni) hanno annunciato la sottoscrizione di una convenzione nazionale finalizzata a migliorare la gestione delle utenze di energia elettrica e gas nei condomìni e nelle abitazioni condominiali. L’accordo prevede un approccio innovativo per semplificare la gestione delle utenze energetiche all’interno dei condomìni, introducendo una tariffa unica per i 12 mesi di fornitura. Questa soluzione garantirà ai condòmini e ai residenti un prezzo fisso, eliminando le fluttuazioni dei costi e garantendo stabilità finanziaria per tutto l’anno.
La collaborazione tra Polis Energia e Anapic includerà anche l’implementazione di soluzioni tecnologiche avanzate per la misurazione e il monitoraggio dei consumi energetici nei condomìni, al fine di individuare inefficienze e adottare misure correttive tempestive per ridurre i consumi e promuovere la sostenibilità ambientale. Grazie a questa collaborazione, i condomìni e le abitazioni condominiali potranno beneficiare di una gestione energetica più efficiente, risparmiando sui costi .
Questa convenzione rappresenta un importante passo avanti verso la semplificazione delle procedure e l’ottimizzazione dei costi energetici per i condòmini e i residenti. Lo conferma la Presidente Anapic, Lucia Rizzi: «Siamo entusiasti di questa partnership strategica tra Polis Energia e Anapic, che permetterà di offrire una gestione energetica efficiente e trasparente ai condomìni di tutta Italia, agevolando l’amministratore di condominio in ordine alle pratiche amministrative e alla trasparenze delle forniture. Continueremo a lavorare insieme per promuovere la sostenibilità energetica e migliorare la qualità della vita delle comunità condominiali».