Il progetto Condominio cardioprotetto di Anapic approda a Caselle Lurani

Post 13 of 1137

Caselle Lurani (Lodi) si prepara a diventare un «Comune amico del cuore». Domenica 20 novembre, il progetto di Anapic “Condominio cardioprotetto” fa tappa alla sagra cittadina, nel corso della quale Lucia Rizzi, presidente di Anapic, Davide Vighi, sindaco della città, Franco Denti, assessore allo Sport e Sergio Feneri, consigliere delegato giovani, presenzieranno al posizionamento dei due Dae messi a disposizione della comunità dall’amministrazione comunale.

Il valore della prevenzione

«Un punto di partenza importante, che prevede maggiore conoscenza di questi preziosi apparecchi salvavita, con una sensibilizzazione alla prevenzione e alla possibilità di ridurre le morti per arresto cardiaco». È così che descrive l’iniziativa Rizzi, in una nota diffusa alla stampa. «Grazie alla sensibilità del sindaco Vighi e della giunta comunale avvieremo un percorso che prevederà anche il posizionamento dei defibrillatori in ambienti sportivi, soprattutto dove vi è maggiore presenza di giovani atleti, ahimè non immuni a questo genere di problematiche».

Salvare vite in condominio

Il progetto di cardioprotezione dell’associazione, patrocinato dalla Regione Lombardia, non ha intenzione di fermarsi. «La goccia continua ad alimentare il mare e Anapic continua ad andare avanti perché si possano contare numerosi comuni della regione ma, in generale, dell’intero territorio nazionale», ha concluso Rizzi, «L’obiettivo è salvare vite umane in ogni luogo ma, soprattutto, nei luoghi pubblici e nei nostri condomìni, diventati ormai microcosmi dove gravitano persone e fabbisogni di qualunque fattura, salvaguardare e preservare la salute dei residenti».

https://ntpluscondominio.ilsole24ore.com/art/il-progetto-condominio-cardioprotetto-anapic-approda-caselle-lurani-AEWj9cHC